Home / Pensiero&Società / Disclosure / Keshe: aggiornamenti sul 6 Settembre scorso

Keshe: aggiornamenti sul 6 Settembre scorso

Ecco quanto è emerso finora dai risultati dell’incontro del 6 settembre presso la Fondazione Keshe, nel quale sono state presentate alle rappresentanze tecnico-diplomatiche della varie nazioni del mondo le rivoluzionarie tecnologie al plasma di cui abbiamo parlato nei post precedenti, così come emerge da un comunicato dello stesso M. T. Keshe sul forum della Fondazione.

Direi che la frase sottolineata in rosso, che ci riguarda personalmente in quanto individui, fa ben sperare. Assolutamente curioso è poi il fatto che Africa e Sudamerica accedano all’attività spaziale e superino la NASA in un sol colpo. Pensare poi agli africani nello spazio mette indubbiamente di buon umore…

In ogni caso ringraziamo tutti i lettori del blog per aver scritto all’ambasciata, prima e dopo la presentazione, ed averci relazionato poi via mail le risposte (standard, copia e incolla) della nostra sede diplomatica.

Continueremo sempre più da vicino a diramare informazioni sul procedere della divulgazione.

La Disclosure.

Jervé

 

di Mehran Keshe

Cari visitatori del forum,
Nel mondo della diplomazia non ci sono rivelazioni sentimentali. Così non riveleremo cosa accaduto nel meeting del 06.09.2012.
Come risultato immediato della riunione e nel suo processo di sviluppo, confermiamo l’istituzione del programma spaziale africana (ASSP).
Questo significa che l’anno prossimo le Nazioni Africane faranno parte del programma spaziale,  by-passando l’era di propulsione, tecnologia artificiale non necessaria che non ha spazio nel reale funzionamento del movimento nell’universo.
Gli accordi preliminari per questa organizzazione hanno avuto luogo e presto annunceremo la nazione che abbiamo scelto come centro di questa organizzazione.
Abbiamo proposto e capito che un nuovo accordo verrà stabilito per il programma aerospaziale SASSP nel Sud America.
Pertanto, se altre organizzazioni non creeranno impedimenti, i due continenti che nel passato non hanno avuto la possibilità di far parte del programma spaziale, ora potranno farlo, superando la NASA in tecnologia. Questo è ciò che possiamo riportare di questo incontro e degli accordi preliminari che ne sono conseguiti, fatti con le Nazioni in grado di ospitare la creazione iniziale di queste organizzazioni.
Il terzo programma internazionale per la pace è pianificato per Dicembre di quest’anno o Gennaio dell’anno prossimo. Per questa occasione, invitamo i cittadini dei paesi aderenti, a designare al massimo 3 delegati per partecipare all’incontro. In occasione di tale incontro consegneremo la tecnologia completa a tutte le persone del mondo in assenza dei rappresentanti dei loro governi, poichè i governi, già informati su ciò che sta per accadere, dovranno organizzare i propri affari di stato nei prossimi tre mesi.
Nel frattempo il processo di insegnamento andrà avanti come pianificato e presto sarete in grado di produrre i primi piccoli sistemi per la produzione di energia da pochi watt, da soli. Invitiamo coloro che ci hanno contattato o coloro che sono riusciti nella realizzazione del sistema di produzione di energia, a realizzare video dove possano mostrare i propri procedimenti.
Da oggi ha inizio il gioco del trasferimento delle tecnologie della Fondazione Keshe a voi, la gente di questo pianeta.
Vi prego di divulgare i programmi di primo insegnamento ai mass media e social network, affinchè nessuno sia lasciato all’oscuro della luce della conoscenza universale.
Il fondatore e attuale custode della Fondazione Keshe.

Mehran T. Keshe

fonte: www.keshefoundation.org
tradotto e segnalato da: Undernature


 

redazione