Home / Il Curatore

Il Curatore

Curatore unico di Iconicon Post è Jervé (nato Gustavo Alberto Palumbo, 1961) artista visivo, architetto e designer italiano.

 

Dopo una educazione umanistica, la laurea in architettura a Milano, Italia, alcuni anni di attività professionale in diversi settori quali design, restauro d’arte, comunicazione, nel 2000 si è dedicato interamente alle arti visive, lavorando su commissione per collezionisti privati e hotellerie. Da subito apprezzato per la sua prodigiosa padronanza delle tecniche e un livello di mimetismo naturale che gli permette di esprimersi nei più diversi linguaggi espressivi, ha individuato come tema centrale del suo lavoro la menzogna.

 

Menzogna in ogni forma e varianti: miti, leggende, storie, religioni. Tutti i generi di irreale descrizione del mondo, funzionale all’agenda del gruppo dominante.

Menzogna intesa come via principale e obbligata, nella condizione umana attuale in particolare, per comprendere le leggi universali della vita attraverso una sorta di “discesa agli inferi” della sofferenza che il cammino verso la verità comporta. Solo affrontando la menzogna infatti e attraversandola con animo integro si giunge alla verità con i propri mezzi, facendo di essa un patrimonio di vita.

Il linguaggio espressivo di Jervé è vario, ma anche quando apparentemente astratto è in realtà figurativo, perché in base alle ricerche da lui compiute sulla fisiologia della comunicazione tutte le forme che i nostri sensi possono percepire sono tanto più in grado di suscitare reazioni emotive dentro di noi, quanto più esse siano riconoscibili e abbinabili al set di base di archetipi che abbiamo utilizzato fin dalla nostra stessa nascita, al fine di interpretare e gestire la nostra realtà.

L’interesse per i simboli che Jervé coltiva da sin da giovanissimo, lo ha spinto verso indagini personali e trasversali in altre discipline ed è stato infine trasposto nel concetto di ICONICON ®, che oggi connota il corpo intero della sua attività artistica ed rimane la chiave per riconoscere le sue opere al primo colpo d’occhio.

Negli ultimi anni l’interesse verso gli sviluppi maturi della Digital Art lo ha portato a mettere a punto un processo di produzione digitale dalle caratteristiche uniche, al quale ha dato nome Silkvisual™.

In esso ha fatto sì che confluisse da una parte il suo retroterra culturale di matrice classica e la padronanza delle tecniche pittoriche tradizionali, e dall’altra la sua lunga esperienza, sensibilità e gusto infallibile nel lavoro con i software di editing grafico.

Il risultato è unico per raffinatezza, impatto e versatilità di impiego. Dopo alcune applicazioni di interior in progetti pubblici e privati, il sistema Silkvisual™ Digital Design è stato di recente protagonista della creazione di collezioni d’ “Arte da indossare” ossia edizioni ultralimitate di prestigiosi foulard realizzati su tessuti pregiati con le più avanzate tecnologie di stampa, in grado di garantire risultati cromatici impossibili anche solo fino a poco tempo fa.

Con la messa a punto ed il lancio del concept Silkvisual™ come soluzione digitale per applicazione nei più diversi settori, dal residenziale al tessile, ai trasporti ed all’entertainment Jervé si identifica in misura sempre maggiore come New Media Artista o, meglio, come trait-d’union tra due  mondi, quello analogico e quello digitale, che non ha mai visto come contrapposti ma confluenti l’uno nell’altro in un continuum tecnico-espressivo.

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

c99 shell